L’idea della Fontana di Vino Rosso è venuta a Dina Cespa e Luigi Narcisi, promotori del Cammino di San Tommaso, dopo aver visto la famosa fontana di Bodegras Irache a Navarra, in Spagna, che serve a dissetare i pellegrini alle prese con il Cammino di Santiago.

 

È la prima nel suo genere, con il vino che sgorga ininterrottamente e gratuitamente, ma in Italia non siamo certo nuovi a fontane alcoliche: ci sono già quelle di San Floriano del Collio (in provincia di Gorizia), Carosino (Taranto) e Marino (Roma). I loro rubinetti però, a differenza della fontana di vino rosso abruzzese, vengono aperti soltanto in ricorrenze particolari.

 

 

La notizia della fontana a Villa Caldari di Ortona, in provincia di Chieti, nella tenuta della cantina Dora Sarchese da dove sgorga vino rosso abruzzese è diventata presto virale: dai media locali è rimbalzata su La Stampa, poi sui media internazionali specie di settore, come il sito americano Eater.

 

 

A differenza di quel che, maliziosamente, si potrebbe pensare di una fonte da cui sgorga del buon vino rosso, rito pagano per eccellenza, l’idea nasce per confortare i pellegrini che ogni anno compiono un sentiero religioso che attraversa proprio per Villa Caldari di Ortona, il cammino di San Tommaso.

 

Il progetto è stato portato avanti per promuovere il territorio e la bellezza del cammino di San Tommaso e  per attirare turisti, pellegrini, credenti cristiani e buongustai.

Come si legge sulla Bibbia:

” Fin dall’inizio il vino è stato creato per la gioia degli uomini” (Sir 31,27)

 

Cosa aspetti, prenota la tua vacanza in Abruzzo, i vini d’Abruzzo sono tra i migliori del mondo!

 

Abruzzo, la fontana di vino rosso: sempre aperta e gratuita!
5 (100%) 1 vote