L’Abruzzo è una terra tutta da scoprire, che fa della varietà dei paesaggi il suo punto di forza. Non a caso lo stemma della Regione è uno scudo italico suddiviso in tre fasce trasversali: Bianco, come le vette delle montagne innevate; Verde, come le dolci colline dell’entroterra e Blu, come il mare.

Noi di Vivilabruzzo.it abbiamo selezionato per voi 10 mete imperdibili!

1. ROCCA CALASCIO

Immersa nel Parco Nazionale del Gran Sasso e dei Monti della Laga, la suggestiva fortificazione medievale, la cui costruzione risale all’anno Mille, regala un bellissimo panorama. Raggiungetela attraverso le pittoresche stradine che si inerpicano tra le rocce e ammirate il Castello, tra i più elevati d’Italia.

2. GROTTE DI STIFFE

Una passeggiata di circa 700 metri che conduce alla scoperta di uno dei fenomeni carsici più spettacolari in Italia. Formatesi circa 600mila anni fa e situate in provincia dell’Aquila, nel piccolo centro di San Demetrio ne’ Vestini, le Grotte di Stiffe non potranno che catturarvi. Un percorso turistico attrezzato di circa 700 metri vi farà scoprire un mondo inaspettato, al confine tra realtà e fantasia, tra enormi stalattiti e stalagmiti, laghi neri, giochi di luci e ombre e impetuosi corsi d’acqua. Equipaggiatevi: nelle grotte la temperatura è piuttosto bassa.

3. BASILICA DI SANTA MARIA DI COLLEMAGGIO

Seriamente danneggiata dal sisma del 2009, sottoposta a un restauro durato anni, la Basilica di Santa Maria di Collemaggio è uno dei simboli dell’Aquila. Fondata nel 1288 per volontà di Pietro da Morrone, qui incoronato papa con il nome di Celestino V, è considerata la massima espressione dell’architettura abruzzese, oltre a essere sede di un giubileo annuale noto con il nome di Perdonanza Celestiniana.

4. LAGO DI SCANNO

È stata una frana precipitata dal Monte Genzana a sbarrare la Valle del Sagittario dando origine a questo lago, il più visitato d’Abruzzo, a circa un’ora da Roccaraso. Dopo una sosta per il birdwatching, raggiungete il vicino borgo di Scanno per una passeggiata in questo suggestivo centro medievale che conserva ancora una fiorente tradizione di merletti al tombolo.

5. EREMO DI SAN BARTOLOMEO IN LEGIO

Per chi desiderasse trascorrere un weekend in solitudine, l’Eremo di San Bartolomeo in Legio, a una cinquantina di chilometri da Pescara, è la meta perfetta per staccare la spina, cullati dal silenzio dei boschi della Majella. Costruito in un periodo antecedente l’anno Mille, questo piccolo convento nei pressi di Roccamorice, sembra emergere dalla roccia come una preziosa sorpresa.

6. CASTELLO PICCOLOMINI E GOLE DI CELANO

Attualmente sede del Museo Nazionale d’Arte Sacra della Marsica, il Castello Piccolomini sarebbe stato costruito nel 1392. Approfittate della visita alla fortezza che domina la Piana del Fucino per assaporare un’atmosfera fuori dal tempo,  e poi preparatevi per un’escursione alle Gole di Aielli-Celano: questo è uno dei canyon più importanti d’Abruzzo e d’Italia, con una valle molto profonda scavata dal torrente La Foce e spettacolari pareti di roccia che arrivano, nei punti più alti, a superare i 200 m d’altezza.

7. COSTA DEI TRABOCCHI

La costa adriatica, in particolare nel tratto della provincia di Chieti, offre scorci suggestivi, calette frastagliate e spiagge sassose ed è conosciuta come Costa dei Trabocchi, per le scenografiche palafitte da pesca che la caratterizzano. Ricca di Riserve Naturali importanti, come Punta Aderci e Puntapenna, nei pressi di Vasto, o la Lecceta di Torino di Sangro, questa è una zona che vi saprà facilmente sedurre. Fate così: portateci la vostra dolce metà, vagabondate in riva al mare e poi cenate dentro un trabocco (alcuni ospitano dei ristoranti!), gustando ottimi piatti caserecci a lume di candela e ascoltando solo il rumore delle onde.

8. ALBA FUCENS

Non lontano da Celano, il sito archeologico di Alba Fucens, a pochi chilometri da Avezzano, conserva ancora quasi del tutto intatta la struttura dell’antica colonia romana fondata nel 304 a.C. ai piedi del Velino. Cercate di individuare i resti degli edifici prima di raggiungere, a Rosciolo, la vicina Chiesa di Santa Maria in Valle Porclaneta.

9. FORTEZZA DI CIVITELLA DEL TRONTO

Con la rocca aragonese, le vaste piazze d’armi, le cisterne, i camminamenti di ronda, la Chiesa di San Giacomo e le caserme dei soldati, la Fortezza di Civitella del Tronto, a circa 18 chilometri da Teramo, è una delle più grandi e importanti opera di ingegneria militare d’Europa. Mentre passeggiate per le chiese di Civitella, cercate la “ruetta”, la via più stretta d’Italia, per una foto divertente.

10. CALANCHI DI ATRI

La Riserva Naturale Regionale, Oasi WWF, è un’area naturalistica sempre aperta e visitabile seguendo percorsi diversi per difficoltà. Dopo aver ammirato le impressionanti formazioni geologiche dei calanchi, note anche come “bolge dantesche“, approfittate per fare una passeggiata tra i caratteristici vicoli di Atri, a una cinquantina di chilometri da Teramo.

Sapevi che con Vivilabruzzo.it puoi cercare anche l’Hotel più economico e perfetto per le tue vacanze? Scopri le offerte di Hotel, B&B, Villaggi&Camping e Case Vacanza con Vivilabruzzo.it

 

 

 

 

Cosa vedere in Abruzzo: 10 mete imperdibili!
Vota questo articolo